Deutsch Italiano English русскии
Facebook Twitter
Villa Casalecchi: La casa, le sue origini
La Villa Casalecchi fu costruita in diversi periodi.
Sui resti di un'antica fortificazione medievale fu edificato, probabilmente nel Seicento, il corpo più basso (attuale abitazione della proprietaria e sede del ricevimento al piano superiore, le cucine, i locali di servizio e le cantine al piano inferiore).
Il corpo più alto della villa invece, fu fatto costruire dalla nonna Elvira quando la famiglia si ingrandì ed i figli, sposandosi "in casa", portavano le mogli ed i mariti ad abitare qui.
Nella cappella sono stati battezzati e poi sposati gli antenati, e ancora oggi continuano a sposarsi e battezzarsi i discendenti della famiglia.
Nascono così, al piano superiore, le camere da letto tutte con un proprio nome: la camera bella, la camera rossa, la camera gialla, la camera verde, il salottino giapponese, la camera diaccia, la camera delle balie.
Nell'Ottocento la nonna Elvira provvide a dotare ogni stanza dei servizi igienici: brocca, bacinella e vaso da notte, coordinati nel decoro della porcellana.
Al piano inferiore, la sala da pranzo con le pareti affrescate ad olio che riproducono le venature del legno; annessa la cappella con stucchi e affreschi dell'epoca, un piccolo altare in noce scolpito e gli originali vetri a piombo delle finestre.
E ancora un altro piano inferiore dove, una stanza a fianco all'altra, alloggiava la servitù (oggi le stanze sotto la loggia con ingresso dal giardino), il camerone (la stanza numero otto) che aveva alle pareti giganteschi armadi dove venivano conservati i vestiti per le recite a Castellina, e, infine, la stanza degli uccelli (la stanza numero quindici) dove i nonni tenevano in gabbia gli uccelli da richiamo per la caccia. Per completare l'opera, sempre la nonna Elvira fece costruire il giardino all'italiana, come una terrazza affacciata sulle vigne dal lato Sud; per la sistemazione del verde sul lato Nord, l'ingresso principale, venne chiamato invece un amico di famiglia, l'architetto Poggi che a Firenze, nel periodo in cui fu capitale, era stato l'artefice di importanti opere tra cui il Viale dei Colli e Piazzale Michelangelo.
Infine, aldilà del cancello della villa, nella piccola casetta gialla con la testa di cavallo sulla facciata, c'erano le scuderie dove alloggiavano i cavalli e dove ora sono stati realizzati tre piccoli appartamenti per gli ospiti e per le famiglie che preferissero questa soluzione rispetto all'alloggio in camera o suite..
Hotel Villa Casalecchi **** - Loc. Casalecchi - I - 53011 Castellina in Chianti - Siena - Toscana - Tel.: +39 0577-740240 - Fax: +39 0577-741111 - P.Iva 06043770483 - @